Uno dei principali punti di forza dell’infisso in alluminio è la durata nel tempo. Questo vantaggio è dovuto all’estrema resistenza di questo metallo all’ossidazione e alla sua resistenza meccanica.

Un ottimo infisso a taglio termico può durare anche 50-60 anni, come una finestra in legnoalluminio (il doppio di un serramento in pvc).

L’assenza di manutenzione è  garantita dalla ferramenta specifica (evita le ferramenta a nastro in acciaio zincato), dalla resistenza meccanica e la poca dilatazione del materiale. E’ il secondo principale motivo per il quale molti hanno scelto e continuano a preferire questo materiale.

Un’altro vantaggio dovuto all’alta resistenza meccanica dell’alluminio è la possibilità di avere finestre molto sottili, con un design molto snello e pulito. E’ possibile realizzare le finestre cosiddette “tutto-vetro” senza nessun tipo di problema meccanico. Finestre luminose e resistenti. Se vuoi vedere un risultato tutto vetro trovi una nostra realizzazione di infissi minimali.

La grande resistenza di questo materiale ne permette di realizzare finestre e soprattutto portefinestre di grandi dimensioni senza nessun tipo di problema di stabilità.

In ultimo ma a volte fondamentale, la possibilità di realizzare qualsiasi tipo di colore. Infatti i colori infissi in alluminio sono realizzati con verniciatura e ossidazione con combinazioni di colori pressoché infinite. E’ possibile avere un colore esterno diverso da quello interno con estrema facilità e in una gamma dove il limite è solo l’immaginazione.

Finestre taglio termico pro e contro (i pro):

I punti di forza degli infissi taglio termico

  • Altissima durata nel tempo
  • Assenza di manutenzione
  • Finestre snelle e luminose
  • Possibilità di creare aperture molto grandi
  • Design minimale slim
  • Alta Personalizzazione colore

 

Perché dovresti evitare gli infissi in alluminio a taglio termico?

Il principale ostacolo dei serramenti alluminio taglio termico è il costo. Rispetto a degli infissi in PVC possono costare  il 30-40% in più. Va anche considerato che avendo una vita media doppia rispetto al pvc, in realtà il costo può essere addirittura inferiore. Nella realtà è solo l’investimento iniziale ad essere più alto ma nel tempo ci sarà addirittura un risparmio.

Un altro motivo per scegliere l’alluminio è l’isolamento termico. Devi sapere che un buon infisso taglio termico con la tecnologia attuale è praticamente isolante come una finestra in PVC. Questo è stato ottenuto appunto tramite il taglio termico di ultima generazione che consente di “staccare” letteralmente l’alluminio esterno da quello interno e di conseguenza non c’è più conduzione. Il concetto è simile a quello che è avvenuto passando del vetro singolo al doppio.

Il risparmio energetico che puoi ottenere a casa tua con i serramenti a taglio termico è equiparabile a quello che puoi ottenere con legno e con pvc.

Potresti pensare che il metallo è freddo in inverno perché al tatto può dare questa sensazione. Questo effetto è dovuto dal fatto che una finestra indipendentemente che sia in alluminio, pvc o legno avrà nella migliore delle ipotesi, una temperatura più bassa della nostra temperatura corporea di 36°. Se tocchiamo un oggetto che ha temperatura inferiore alla nostra, avvertiamo sensazione di freddo, ma non è il freddo che “entra in casa” ma è il nostro “caldo” che si trasferisce all’oggetto che tocchiamo.

 

Finestre taglio termico pro e contro (i contro):

Gli svantaggi degli infissi in alluminio:

  • Costo iniziale
  • Freddo al tatto

 

I serramenti in alluminio fanno condensa?

In ultimo il problema della condensa. L’alluminio di una volta (ne ho montato tanto a fine anni 80 e per tutti gli anni 90) non aveva il taglio termico ed essendo fortemente conduttore portava dentro tantissimo freddo e condensa. Una finestra taglio termico attuale non ha più di questi problemi, perché il valore termico è molto simile a quello di pvc e legno.